Lo sviluppo sostenibile

Negli ultimi anni si è verificata una crescita esponenziale della produzione di beni e di servizi . La vasta diffusione del progresso economico a livello mondiale in alcuni casi ha portato con sé aumento di benessere , anche se esistono degli aspetti negativi legati a questo fenomeno , di cui bisogna tener conto .

Mentre L’ economia cresce , s ‘ intensificano le pressioni sull’ ecosistema e sulle risorse della Terra : nell’ ultimo periodo il consumo delle risorse non rinnovabili è aumentato tantissimo e gli inquinanti immessi nell’ aria e nell’ acqua si sono moltiplicati .
La realtà è che L’ economia continua ad espandersi , ma L’ ecosistema dal quale dipende non lo può fare , creando una relazione sempre più critica tra i due elementi .
La politica , stimolata dall’ incrementarsi di segnali globali di dissesto ambientale , ha avviato un processo che attraverso varie conferenze internazionali ha condotto all ‘ affermazione del concetto di Sviluppo Sostenibile .

Lo sviluppo sostenibile è stato definito come “ una forma di sviluppo capace di soddisfare le esigenze della generazione presente , senza compromettere quelle delle generazioni future”

Perchè’ uno sviluppo possa essere considerato sostenibile è necessario che si realizzi sia L’ equità Intragenerazionale cioè tutti i cittadini del mondo devono avere parità di accesso alle risorse mondiali , sia L’ equità intergenerazionale  ossia pari opportunità di accesso alle risorse naturali per le generazioni presenti e quelle future.

Gli squilibri esistenti tra i vari paesi del mondo con predominio dei paesi occidentali e gli episodi di sfruttamento dei Paesi avanzati ci mostrano che siamo molto lontani dal concetto di sviluppo sostenibile .